Come trovare il proprio stile di disegno

Il tuo stile di disegno non ti piace, non ti soddisfa più e non sai come migliorarlo. Oppure temi che non piacerà al pubblico e che i tuoi disegni non venderanno. Questi blocchi artistici si possono superare molto facilmente se affrontati dal verso giusto.

Cos'è lo stile di disegno

Ciascuno vi darà una spiegazione diversa, tecnica o poetica dello stile di disegno. Io però voglio attenermi alla definizione oggettiva perché ci servirà tra poco:

Lo stile di disegno è l'insieme di dettagli che rende l'artista riconoscibile attraverso le sue opere.

Pensaci. Sia i grandi del passato che i tuoi artisti preferiti hanno uno stile unico, ti basta un'occhiata per riconoscere l'autore anche senza leggere la firma.

Inoltre, lo stile muta e si evolve da solo nel tempo, man mano che l'artista vive e accumula esperienze artistiche e di vita.

A cosa serve avere un proprio stile di disegno?

Vorrei sfatare subito un falso mito molto diffuso tra i giovani artisti: in certi ambiti avere un proprio stile non serve a niente, anzi può essere dannoso perché ci preclude delle strade in cui altrimenti potremmo fare carriera.

Affinare un proprio stile di disegno è utile solo se:

  • si persegue la carriera prettamente artistica, in cui vendere è un aspetto secondario;
  • ci si vuole specializzare in una nicchia precisa, ad esempio i comics americani o certi generi di manga;
  • si punta a uno stile che, oltre a essere "la nostra firma", sia anche estremamente versatile e vendibile.

Perché avere più stili di disegno

Anche se in ogni disegno metterai comunque del tuo, padroneggiare diversi stili di disegno o di illustrazione ti permetterà di spaziare su più incarichi e settori diversi, ampliando di molto il ventaglio delle tue possibilità lavorative.

Inoltre, potrai scegliere o consigliare al cliente lo stile più adatto ad ogni progetto artistico su cui lavori.

Ovvio che una cosa non esclude l'altra: puoi elaborare un tuo stile personale e allo stesso tempo abituarti a disegnare anche in altri stili.

Come trovare il proprio stile di disegno

Studia le basi

Lo so che non ti piace come punto 1, eppure ti renderà i passaggi successivi molto più facili.

Come ho già spiegato a proposito di imparare a disegnare le proporzioni manga, senza conoscere le nozioni base non potrai capire perché il tuo artista preferito ha tracciato quella linea o mischiato i colori in un certo modo.

Prima ancora di preoccuparti dello stile di disegno, preoccupati di imparare a disegnare bene: anatomia, proporzioni, prospettiva, ecc.

Raccogli le fonti

Raccogli immagini ed esempi dei tuoi artisti e autori preferiti, oppure crea una collezione di dettagli di cui apprezzi la resa e l'effetto finale.

Se puoi, cerca di raggrupparli per tipologie di prodotti (es. fumetti, manga, illustrazioni, pittura, ecc) o aree professionali che ti interessano (es. immagini per videogiochi).

Assimila i dettagli

Allenati a riprodurre i dettagli integrandoli nei tuoi disegni.

Oppure, puoi riprodurre un certo numero di disegni del tuo artista preferito, senza copiarli, finché non ti diventa naturale. Ad esempio, prova a disegnare gli stessi personaggi con lo stesso stile, ma in pose diverse.

Ecco perché all'inizio ti raccomandavo di padroneggiare prima le basi del disegno, così non dovrai preoccupartene mentre sei concentrato sugli esercizi di stile.

Non imitare, sii te stesso

Ricordati che il tuo stile è la tua firma. Non cercare di imitare il tuo artista preferito. Lascia che si crei un mix unico con la tua impronta artistica personale.

Del resto, disegnare è un modo di comunicare e devi farlo con la tua voce, non con quella di qualcun altro.

Infine, ricordati che il tuo stile non è solo la tua firma, è anche la tua storia. Lascia che si evolva e si modifichi senza forzarlo. Un giorno, guardandoti indietro, ci troverai tutte le tappe del tuo percorso artistico.

    Ottieni di più!

  • Iscriviti GRATIS a Touched By Art
  • Scarica guide e risorse utili

avatar
3000
  Subscribe  
Notificami