La resa dei colori su schermi diversi

Hai realizzato una immagine che appare perfetta sul tuo monitor, ma sui social o sugli schermi degli smartphone i colori cambiano completamente. Questo problema si può risolvere con alcuni semplici accorgimenti.

Calibrare il monitor

La soluzione ottimale sarebbe procurarsi uno strumento di calibrazione. Le marca più rinomata è Spyder, oppure puoi dare un'occhiata alla più economica X-Rite. Si tratta comunque di investire una cifra superiore ai 100 Euro, perciò spesso si ricorre alle alternative fai-da-te che sto per spiegarti.

Nella calibrazione del monitor dobbiamo controllare due cose:

  1. La luminosità e contrasto tra i bianchi e i neri.
  2. La corrispondenza dei colori a come li vediamo.

Nell'area download riservata agli iscritti di Touched By Art troverai delle pratiche griglie di calibrazione da scaricare e utilizzare per tutte le calibrazioni. Prima di cominciare, controlla le impostazioni del tuo software di grafica e assicurati che usi il profilo colore sRGB.

Controllare i valori RGB

Per calibrare luminosità e contrasto, fai riferimento alla parte monocromatica della griglia RGB.

  • Regola la luminosità del tuo monitor in modo che il bianco 100% e il nero 0% appaiano pieni (il nero deve "sparire" sullo sfondo altrettanto nero.
  • Regola il contrasto in modo che le varie tonalità di grigio corrispondano a ciò che vedi. In particolare, assicurati che il grigio al 50% sia effettivamente a metà della scala di luminosità rispetto al bianco e al nero.
  • Infine, assicurati che i tre colori Rosso, Verde e Blu dei canali RGB vengano mostrati correttamente.

Fin qui tutto ok. Il prossimo passo è assicurarci che il monitor ci mostri i colori da stampa in modo esatto.

Controllare i valori CMYK

Stavolta faremo riferimento alla griglia CMYK.

  • Controlla che il nero pieno (100% K) sulla scala della luminosità NON si confonda col nero RGB dello sfondo. Il nero CMYK si avvicina molto al grigio 10% RGB.
  • Assicurati che il bianco pieno (0% K) rimanga tale e che i grigi sulla scala della luminosità siano omogenei.
  • Infine, assicurati che i tre colori Giallo, Magenta e Ciano dei canali CMYK vengano mostrati correttamente.

Abbiamo finito!
Se le nostre vecchie immagini ci appaiono strane, troppo chiare o scure o poco contrastate, dobbiamo solo abituare i nostri occhi alla nuova gestione del colore da parte del monitor: i numeri e i codici colore non mentono.

Programmi che non supportano i profili colore

Alcuni programmi, ad esempio il visualizzatore di Windows, non gestiscono i profili colore. In questo caso è normale che i colori delle nostre immagini appaiano diversi. Per risolvere il problema, possiamo usare un programma che gestisca i profili colore, oppure salvare l'immagine con l'opzione "profilo colore incorporato".

Caricare le immagini sui social media

Con miliardi di contenuti caricati ogni minuto in tutto il mondo, la priorità dei social media è di comprimerli il più possibile a scapito della qualità.

Attualmente, la fedeltà maggiore si ottiene col formato PNG e il profilo colore sRGB. Inoltre, se ci sono misure raccomandate è bene che adattiamo l'immagine prima del caricamento, in modo che l'algoritmo di compressione non debba ridimensionarla alterando i colori o creando strani artefatti.

    Ho qualcosa per te!

  • Iscriviti GRATIS a Touched By Art
  • Scarica guide e risorse utili

avatar
3000
  Subscribe  
Notificami