Disegnare anime e illustrazioni in poco tempo

Aggiungi ai Preferiti
Aggiungi ai Preferiti

In questo video ti mostro come colorare un disegno in stile anime quando non hai tempo, e come arricchirlo per trasformarlo in una illustrazione. Come soggetto ho scelto Marcille dell’adorabile anime Dungeon Food che sto seguendo su Netflix.

Come disegnare anime e illustrazioni in poco tempo (Marcille di Dungeon Food)

Se ti è piaciuto questo contenuto, seguimi e commenta cosa vorresti vedere la prossima volta.



Inizio con una bozza in cui non perdo tempo a cancellare le linee o a cercare quella perfetta.
Mi interessa solo che il disegno sia spontaneo e ben proporzionato.

Duplico la bozza e la metto da parte.

Ora passo alla lineart, che in pratica sarebbe la fase di inchiostrazione.
Se disegni in tradizionale, puoi usare la gommapane per alleggerire la bozza, oppure ricalcare la lineart su un foglio pulito.
QUI mi interessa scegliere una sola linea tra quelle suggerite dalla bozza, oppure cambiare un dettaglio all’ultimo momento.
Spesso le mie lineart sono piuttosto diverse dallo sketch iniziale, che ha solo la funzione di segnaposto.

Duplico e metto da parte anche la lineart.

Qui il mio flusso di lavoro inizia a prendere due strade diverse.
Per la versione anime (sotto) cancello completamente la bozza. Invece per la versione illustrata la pulisco soltanto.

Aggiungo una base, che può essere pittorica per l’illustrazione o uno scontorno preciso per lo stile anime.

Aggiungo un livello di ombre, che sul disegno in stile anime saranno essenziali mentre sull’illustrazione possiamo essere più pignoli.

Sull’illustrazione aggiungo una luce. Non è una cosiddetta highlight, è piuttosto una luce con cui scolpisco le superfici in rilievo.
Invece sul disegno anime userò questa luce come highlight, ad esempio per rendere i capelli lucidi.

Sull’illustrazione, sfumo le ombre e luci in alcuni punti per rendere l’immagine più complessa e realistica.

Ora che abbiamo questa base, possiamo introdurre i colori base nelle varie parti del disegno.

Vado a modificare la lineart della versione anime in un marrone piuttosto scuro. Il nero sarebbe più corretto, ma sui disegni statici è troppo pesante per i miei gusti.

Dedichiamoci a colorare gli occhi. Nel disegno anime li replico esattamente come il design originale, mentre nell’illustrazione gli darò un look più realistico col mio stile personale.

Sull’illustrazione rendo la lineart molto più chiara, finché non si fonde con alcune parti del disegno e rinforza le ombre in altre.
Ho impostato il livello in modalità luce intensa, ma non è una regola ferrea, anzi ti consiglio di sperimentare.

Aggiungo all’illustrazione piccoli dettagli, un altro livello di ombra per definire meglio le superfici, e una luce secondaria di rimbalzo per dare all’illustrazione un effetto tridimensionale.

Come tocco finale, dipingo alcuni capelli e dettagli extra.

Ho finito il disegno in stile anime in 40 minuti e la versione illustrata in 60 minuti.
Ricordati che se ti stai esercitando, sperimentando e raffinando il tuo processo di disegno, non hai alcun bisogno di essere così veloce.

Commenti e Recensioni

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti

Esplora gli argomenti che ti interessano

AI · Autopubblicare · Autore · Autostima e motivazione · Blocco artistico · Case history · Copertina · Copyright · Corsi · Download · Editori e agenzie · Eventi · Fiere del fumetto · Formazione · Fumetti e manga · Illustrazione · Intelligenza artificiale · Lavoro autonomo · Pennelli digitali · Portfolio · Promozione · Rampa di lancio · Salottino dei pennelli · Sceneggiatura · Self · Stampa · Strategie · Supporto · Tecnica · Tutorial · Video

SEGUIMI SU