Talento innato e tecnica artistica

Il talento nel disegno è innato? Chi non è bravo a disegnare può imparare con la tecnica? Le scuole e i corsi di disegno servono? Facciamo chiarezza.

Cos'è il talento?

In breve, il talento è essere più bravi della media a fare qualcosa, senza studi specifici alle spalle. Sento spesso parlare di "talento innato" e lo ritengo un binomio molto pericoloso.

Se da un lato la nostra indole più profonda è innata, dall'altro viene nutrita dagli stimoli che ci vengono proposti mentre cresciamo.

Se gli adulti della famiglia ignorano o sminuiscono un argomento (il disegno, la lettura, la scienza o la matematica) i bambini li imiteranno e non coltiveranno il loro talento.

Il talento non è con noi dalla nascita, è piuttosto il frutto della nostra indole unita agli stimoli che riceviamo nella prima infanzia.

Come faccio a sapere se ho talento?

Abbiamo capito che tutti abbiamo del talento, solo che potrebbe non essere stato coltivato a dovere. Pensaci: fin da piccolo, quando indicavi un compagno più bravo la risposta era "Eh ma lui ha talento, tu no". Con questa frase ti hanno convinto che ti manca qualcosa, ma è falso!

Un altro principio molto falso che ci viene inculcato è che il talento è necessario per avere successo.

Il talento non è la misura del successo, perché per avere successo non bisogna per forza arrivare primi.

Quanto conta il talento?

Il talento naturale può dare qualche gradino di vantaggio, ma la scala è talmente lunga che da solo il talento serve a ben poco. Il percorso artistico è più simile a una maratona: che tu abbia un fisico prestante o sia un po' sovrappeso, hai comunque le carte in regola per allenarti al punto da riuscire a correre una maratona fino al traguardo.

Tecnica artistica, ovvero la palestra del talento

Non ho scelto questo paragone a caso: il modo in cui affrontiamo la dieta, la palestra o il nostro percorso artistico richiedono più o meno la stessa positività e dedizione a lungo termine se vogliamo ottenere risultati apprezzabili.

Non dobbiamo essere felici tutto il tempo. Però teniamo presente ogni giorno i nostri obiettivi, discipliniamoci e godiamoci ogni piccolo passo avanti nella nostra maratona personale.

Una cosa fondamentale è partire dalle basi e non bruciare le tappe. Sarebbe come costruire una casa senza fondamenta e arredarla senza aver intonacato i muri. Oltretutto, ci troveremmo in grosse difficoltà nel tornare indietro!

La buona notizia è che siamo nell'era di Internet, con migliaia di artisti, tutorial e corsi a portata di click.

Disegnatore o illustratore: cosa imparare e come?

Ne ho parlato a proposito di come passare da artista esordiente a professionista, con una pratica checklist per misurare i tuoi progressi.

Scuole e corsi fanno la differenza

Ci sono molti artisti autodidatti che sono riusciti ad ottenere una certa fama. Eppure basta un'occhiata alle loro opere per capire che non hanno mai messo piede in una scuola d'arte, un corso o "a bottega" da un artista più esperto. Insomma, non si sono mai confrontati con nessuno che non fosse il loro pubblico.

Facci caso: le opere degli artisti autodidatti molto spesso peccano in anatomia, negli accostamenti di colore, hanno incertezze sparse e presentano un peculiare tocco naif, spesso infantile.

Quindi un artista autodidatta avrà sempre difficoltà a proporsi al di fuori di una strettissima nicchia di illustrazione per l'infanzia e la cartolibreria... dove c'è già una folla di illustratori preparati da scuole e accademie.

Chi ti dice che una cosa così vasta e articolata come l'arte si può imparare da soli a livello professionale, pecca di arroganza e ti sta mentendo.

Una scuola o un corso offrono un ambiente stimolante in cui coltivare il nostro talento inespresso, confrontarci con altri studenti, chiedere consigli a insegnanti esperti e preparati che -oltre a insegnare- lavorano abitualmente nel settore artistico.

Ogni percorso è personale e dovrai decidere tu quali argomenti approfondire per conto tuo. Tuttavia, una scuola o un corso serio possono davvero fare la differenza e darti una grossa spinta in avanti.

Da autodidatta, non potrai fare a meno di frustrarti su "cosa non va" nei tuoi disegni o brancolare nel buio anche per anni prima di comprendere -figurarsi padroneggiare- determinati argomenti.

    Ottieni di più!

  • Iscriviti GRATIS a Touched By Art
  • Scarica guide e risorse utili

avatar
3000
  Subscribe  
Notificami